Passeggiate Palermo aperta a Tutti 1 e 2 novembre

Dopo il successo ottenuto per le Vie dei Tesori, Palermo aperta a Tutti Onlus prosegue per altri due week end le sue passeggiate in giro per la città con il seguente programma:

Sabato 1 Novembre: Palermo nel ’700 tra Barocco, mercati e il genio di Procopio Serpotta. Passeggiata che partirà dall’Oratorio di S. Mercurio ( che si visiterà)  per poi addentrarsi dentro Ballarò, con una fermata e degustazione di Cannoli all’antica Pasticceria Rosciglione (non inclusa) e la visita della Chiesa di S. Nicolò all’Albergheria. Percorrendo poi il letto del fiume Kemonia, ci addentreremo nella giudecca per poi arrivare fino alla Chiesa di S. Francesco, che visiteremo e l’Oratorio di S. Lorenzo (che si visterà), massima espressione dell’arte di Serpotta. (Contributo 8 euro).Appuntamento alle 10 di fronte S. Giovanni degli Eremiti. Prenotazione assolutamente  necessaria al 3282268461

Domenica 2 Novembre, I pugnalatori di Palermo, dal libro di Leonardo Sciascia un tuffo nella Palermo del 1862 La nostra passeggiata storica ruota intorno ad una strana serie di pugnalamenti che avvennero a Palermo la sera del 1 ottobre 1862, a un anno esatto dall’Unità d’Italia. In undici luoghi diversi della città, tredici persone tra loro sconosciute vennero contemporaneamente pugnalate  suscitando grande scalpore e mistero in una città che, la mattina successiva, si svegliò nel panico. Mafia, massoneria, Borboni o altro dietro questo enigma che cercheremo di risolvere insieme, visitando i luoghi interessati dal fattaccio: dalla Kalsa, a Palazzo Resuttano, da Piazza Caracciolo a Via Castelnuovo. Palermo città dei misteri irrisolti e a volte irrisolvibili, dove ombre lunghe antiche e moderne sono destinate a non scomparire mai! Appuntamento sotto Porta Felice alle 10 (contributo 7 euro). Prenotazione necessaria al 3282268461. Accessibile a persone con disabilità.

Domenica 2 Novembre, Palermo spiegata ai Bambini: passeggiata di Corso Vittorio Emanuele, dalla Cattederale al Mare Il Cassaro, la più antica strada della città, oggi  Corso Vittorio Emanuele con le sue viuzze di impianto fenicio. Insomma, ricco di storia, bellezze e miserie della “capitale” della Sicilia. La sua Cattedrale, deturpata nella sua bellezza da un architetto fin troppo naif per i suoi tempi. E l’incrocio delle strade, il teatro del Sole, vicino al quale si incastona un gioiello del marmo di Carrara più puro, la fontana Pretoria. Ma anche San Giuseppe dei Teatrini, piazza Bologni e il museo diocesano e così a scendere fino ad arrivare a Porta Felice, in un racconto semplice per i più piccolini. Appuntamento alle 11.30 sotto Porta Nuova, lato villa Bonanno. (Contributo 4 euro) Prenotazione necessaria al 3282268461. Accessibile anche a Persone con disabilità.

Attività recenti collegate
Questa voce è stata pubblicata in 2014, News e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.